Durante le vacanze estive, per molti di noi, le abitudini cambiano, soprattutto “le buone abitudini”. In questi giorni di vacanza però, dovremmo ricordare quali sono i rischi in cui possono incorrere i nostri denti e quali potrebbero essere le conseguenze di un’estate senza una corretta igiene orale.

In vacanza, spesso si abbassa la guardia e ci si concede qualche trasgressione alimentare in più.

Due o tre settimane prima di partire è consigliabile una visita specialistica dal dentista, per sottoporsi ad un esame approfondito in modo che si possano prevenire eventuali problemi prima che si verifichino e per evitare l’insorgenza di fastidi come per esempio l’ipersensibilità dei denti.

Il cambiamento di clima, l’esposizione al sole e un consumo eccessivo di snack, caramelle, gelati, succhi di frutta, etc, aumentano, di fatto, il rischio di insorgenza della carie e di problemi al cavo orale, soprattutto nei bambini, mentre negli adulti, possono essere l’eccessivo consumo di alcool e sigarette a portare fastidiose conseguenze.

Anche viaggiare in aereo può provocare fastidi ai denti. Il cosiddetto “mal di denti da alta quota” insorge per i cambiamenti della pressione esterna, che oltre a causare dolore all’orecchio, può provocare alcuni episodi di dolore ai denti (barodontalgia), che possono perdurare per tutto il viaggio, fino all’atterraggio.

Per i bambini che portano apparecchi ortodontici è meglio accertarsi che i dispositivi siano in buono stato e non necessitino di manutenzione.

In caso di rottura o di perdita di un dente permanente, è necessario recarsi tempestivamente da un dentista, per poter intervenire nel più breve tempo possibile. Anche in caso di rottura di un dente da latte, è bene effettuare una visita, per valutare il futuro di quel che sarà il dente permanente.

Un altro rischio per la salute dentale durante le vacanze è il cloro delle piscine: rimanere troppe ore immersi nell’acqua delle piscine può erodere lo smalto dei denti.

Qualche consiglio per affrontare un’estate sana per te e i tuoi denti è quello di bere abbastanza acqua.

Mantenere la bocca idratata bevendo acqua per tutto il giorno si rimuovono i batteri che causano la placca batterica e migliora il respiro.

Evitare di bere bevande gassate, l’acido contenuto nelle bevande gassate attacca lo smalto dei denti, quindi è consigliabile evitarle il più possibile.

Per chi beve tisane ed infusi. meglio sarebbe evitare di aggiungere zucchero, sostituendolo con dolcificanti naturali più salutari, come la stevia o lo sciroppo d’agave.

Buone Vacanze